La Virtus Lanciano perde partita e primato solitario.

Una giornata soleggiata e dalla temperatura primaverile fa da cornice alla sfida tra la capolista Virtus Lanciano ed il Portogruaro

28.11.11 14:00
By redcc

Dai, vota anche tu!!! Votato 4/5 (4 Voti)

La Virtus Lanciano perde partita e primato solitario.

Una giornata soleggiata e dalla temperatura primaverile fa da cornice alla sfida tra la capolista Virtus Lanciano ed il Portogruaro, squadra che annovera 19 punti in classifica, tre in meno dei frentani.

Nelle fila rossonere figura dal primo minuto il folletto Chiricò, mentre Piccioni prende il posto del bomber Pavoletti, squalificato; sulla fascia sinistra opera invece l'ormai collaudata coppia Mammarella – Turchi.

Prima parte di gara avara di emozioni: bisogna superare la mezzora per trovare un tiro nello specchio di porta, opera di Radi direttamente su calcio di punizione dalla tre quarti.

Al 33' il Portogruaro resta in dieci uomini per l'espulsione di Fedi, che rimedia il cartellino rosso per un fallo su Piccioni lanciato verso la porta ospite.

La susseguente punizione, battuta da Mammarella, sorvola di poco l'incrocio dei pali alla destra di Bavena.

La Virtus prende coraggio, e sposta in avanti il baricentro offensivo, mentre il trainer ospite Rastelli inserisce Cristante al posto di D'Amico.

Al 40' l'arbitro sembra concedere un calcio di rigore ai rossoneri per un contatto subito da Chiricò, ma torna sui suoi passi dopo essersi consultato con il guardalinee, decisione contestata fortemente dai tifosi lancianesi.

Sul finire di tempo si mette in evidenza Bavena, respingendo prima una bordata di Volpe da distanza ravvicinata, e poi un tiro dal limite sempre del centrocampista rossonero.

Il secondo tempo si apre con l'ammonizione di Pondaco, sull'ennesimo fallo subito da Chiricò.

Al 54' altra discesa di Chiricò sulla fascia destra, pallone al centro sul quale si avventano Vastola e Turchi ma il tiro di quest'ultimo, a porta praticamente vuota, sorvola incredibilmente la traversa.

Cinque minuti più tardi esce dal terreno di gioco l'infortunato Della Rocca, sostituito da Lunati, e subito dopo Turchi si ritrova di nuovo una buona occasione a centro area, ma il suo debole tiro è facile preda di Bavena.

Al 65' bella punizione dal limite di Piccioni, respinta dal portiere ospite, mentre Gautieri comincia a rimescolare le carte ed inserisce Improta per Turchi.

La Virtus continua ad attaccare in cerca della vittoria, colleziona calci d'angolo ma soffre l'assenza Pavoletti, e mister Gautieri si gioca al 70' anche l'opzione Tarquini, che subentra a Piccioni, e dieci minuti più tardi fa entrare Margarita, al posto di Vastola, mentre il Portogruaro si esibisce in sporadiche controffensive.

Al 90' arriva la beffa per la Virtus: ristabilita la parità numerica da cinque minuti con Chiricò fuori dal campo vittima di crampi, Amenta non riesce ad intercettare un lancio del centrocampo ospite sul quale si avventa Corazza, che entra in area e trafigge un incolpevole Aridità.

Uno a zero per il Portogruaro, l'arbitro concede sei minuti di recupero ma la Virtus non ha più le energie per scalfire il fortino ospite, dopo aver sprecato quasi un'ora di superiorità numerica.

Finisce così la partita con la vittoria – beffa degli ospiti, mai realmente pericolosi ma bravi a difendersi senza quasi mai rischiare di subire la rete.

Il tabellino del match:

VIRTUS LANCIANO- Portogruaro: 0-1 (89’ Corazza)

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità; Aquilanti, Massoni, Amenta, Mammarella; D’Aversa, Vistola 34’st Margarita), Volpe; Chiricò, Piccioni (25’st Tarquini), Turchi (21’st Improta). A disposizione: Amabile, Rosalia, Capece, Margherita, Titone. Allenatore: Carmine Gautieri.

PORTOGRUARO (4-2-3-1): Bavena; Regno, Fedi (espulso), Radi, Pondaco; Coppola (48’st Giacobbe), Luppi; D’Amico (35’pt Cristante), Cunico, Corazza; Della Rocca (16’st Lunati). A disposizione: Mion, Cristante, Giacobbe, Adamo, Lunati, Moras, De Sena. Allenatore: Massimo Rastelli.

ARBITRO: Federico La Penna di Roma 1.

ASSISTENTI: Emanuele Mariani di Perugia e Giuseppe Grillo di Molfetta.

NOTE: giornata soleggiata anche se piuttosto fredda, terreno appesantito dalla pioggia caduta nei giorni precedenti, ma in buone condizioni, spettatori 1600 di cui 850 paganti e 750 abbonati, per un incasso totale di euro 9.915,20; ammoniti nessuno per la Virtus Lanciano; Regno al 26‘pt. Pondaco al 2’st per il Portogruaro; espulso Fedi al 33’pt; angoli 10 a 3 per la Virtus Lanciano; recupero: 2' (primo tempo), 6’ (secondo tempo).

Davide Stefano

SPORSORIZZA questa PAGINA (393.4055674 - infosportoggi@gmail.com)

 

28.11.11 14:00 - redcc - Letto 1969