VIRTUS LANCIANO–CREMONESE: 2 – 1

La Virtus batte i grigiorossi e li supera in classifica

20.03.12 00:56
By redcc

Dai, vota anche tu!!! Votato 3.33/5 (6 Voti)

VIRTUS LANCIANO–CREMONESE: 2 – 1

Vittoria meritata per i rossoneri frentani, che nel posticipo del lunedi sera superano per due reti ad una la Cremonese dell'ex Pestrin e del bomber Possanzini, davanti ad un pubblico numeroso e caloroso come non mai in questa stagione.

Sfida bella, combattuta, con le due formazioni schierate a cercare la vittoria.

Parte a spron battuto l'undici di Gautieri, con il folletto Chiricò subito in evidenza e Pestrin che rimedia un cartellino giallo nel tentativo di fermarlo, ed al 9' arriva la rete che sblocca il risultato: un eurogol su punizione dalla tre quarti di Mammarella, imprendibile per il portiere ospite Alfonso.

Ma gli ospiti non si demoralizzano, ed al 22' colgono il pareggio: Aridità sbaglia il timing per l'uscita su un cross profondo e smanaccia il pallone, Dettori tenta la ribattuta e sul rimpallo Possanzini segna il più facile dei gol, a due passi dalla porta sguarnita.

A questo punto è la Virtus che sembra accusare il colpo, costretta ad arretrare il proprio baricentro per far fronte alle offensive grigiorosse.

Al 32' però le carte per la mano vincente sono ancora per i rossoneri: Chiricò si invola in contropiede e viene falciato appena dentro l'area, ammonizione per Cesar e calcio di rigore affidato a Volpe, che non delude le attese.

Rinfrancata dal vantaggio, la Virtus prova a chiudere la contesa prima con Turchi, che coglie la traversa con un gran tiro da fuori area, poi ancora con Chiricò – che da solo vale il prezzo del biglietto – che semina il caos in area scartando difensori e portiere come fossero caramelle e poi serve Pavoletti appostato sulla linea di porta, ma Minelli è bravo a respingere annullando l'occasione da gol.

Le squadre vanno al riposo col pubblico che assiepa le tribuna del Guido Biondi in visibilio.

Al rientro sul terreno di gioco la Virtus attua una tattica attendista, e manca la segnatura al 54' con un colpo di testa di Pavoletti parato miracolosamente da Alfonso, mentre cinque minuti più tardi è Aridità a salvare la propria porta su una conclusione di Coralli deviata da Amenta.

Passano tre minuti ed al 62' è ancora Pavoletti a sfiorare la rete, con una inzuccata su cross di Mammarella che lambisce l'incrocio dei pali; due minuti più tardi lo imita Possanzini, su cross di Polenghi, ma ugualmente senza fortuna.

Gautieri decide di coprirsi con l'inserimento di Vastola per Chiricò, ed al 70' la Cremonese si rende ancora pericolosa con una punizione di Dettori, neutralizzata a terra dall'estremo difensore rossonero Aridità.

I lombardi insistono nel forcing, mentre i rossoneri badano a non scoprirsi, chiusi in difesa con respinte lunghe a cercare il solitario Pavoletti.

All'87' la Cremonese resta in dieci uomini su un fischio a proprio favore sulla tre quarti offensiva, con Polenghi che perde la calma rimediando prima il cartellino giallo e poi quello rosso.

Con l'uomo in più la Virtus amministra i cinque minuti di recupero, ed al triplice fischio può festeggiare con tutto lo stadio la vittoria che vale il quarto posto solitario in classifica, e visto che sognare non costa nulla, i tifosi rossoneri sognano già ad occhi aperti i playoff per la serie B.

il tabellino del match:

Virtus Lanciano – Cremonese 2 – 1

VIRTUS LANCIANO: Aridità, Aquilanti, Massoni, Amenta, Mammarella (43'st Novinic), Paghera, Capece, Volpe, Chiricò (22'st Vastola), Pavoletti, Turchi (34'st Donnarumma).

A disposizione: Amabile, Rosania, Scrosta, Sarno.

Allenatore: Carmine Gautieri.

CREMONESE: Alfonso, Polenghi, Minelli, Cesar, Favalli, Tacchinardi, Pestrin, (1'st Riva) Dettori, Filippini (15'st Rabito), Coralli (30'st Musetti), Possanzini.

A disposizione: Bianchi, Rigione, Nizzetto, Le Noci.

Allenatore: Oscar Brevi.

ARBITRO: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore.

ASSISTENTI: Leonardo Camillucci di Macerata e Maurizio De Troia di Termoli.

RETI: 9' Mammarella (VL), 22’ Possanzini (Cr), 33’ Volpe su rigore (VL)

NOTE: spettatori 2311 di cui 750 abbonati, per un incasso totale di euro 9.515,85.

Ammoniti 27’pt Paghera, Aquilani al 42’pt per la Virtus Lanciano; 6’pt Pestrin, 32’pt Cesar per la Cremonese; angoli 5 a 7 per la Cremonese; espulso al 42'st Polenghi della Cremonese; recupero: 1' (primo tempo) e 5’ (secondo tempo).

Davide Stefano

20.03.12 00:56 - redcc - Letto 1364