ALLIEVI. L'Abruzzo supera la Calabria 2-1

Maloku  e Marronaro stendono i calabresi in quattro minuti. 1-1 tra Umbria e Veneto

06.04.12 09:34
By redcc

Dai, vota anche tu!!! Votato 0/5 (0 Voti)

ALLIEVI. L'Abruzzo supera la Calabria 2-1

ALLIEVI GIRONE 4

CALABRIA  -  ABRUZZO   1  -  2

MARCATORI Maloku 8’pt rig. (A), Marronaro 12’pt (A), Gerace 20’pt (C)

CALABRIA Belcastro 6; Fulco 5,5, Pastore 6 (22’st Ferraro A. sv), Cosoleto 6 (19’st Marino), Muraca 5,5;  Foti 5,5 (1’st Filoramo), Gazzetta 6,5, Sorgiovanni 6; Raimondo 5,5, Gerace 6, Spezzano 6   PANCHINA Ferraro F., Sinicropi, Fortino, Vazzana, Petrone,Storino ALLENATORE De Sensi

ABRUZZO Ameli 6,5 ( 30’st Lupinetti sv) ; Meluso 6,5 (34’st Ciglio), Cammino 6, Speranza 6, Travaglini 6,5; Mosca 6, (13’st Vescovo 5,5), D’Ambrosio 6, Menna 6, Marronaro 7 (2’st Di Domizio 5,5); Ponticelli (26’st Sablone sv), Maloku 6,5 (28’st Mancini sv) PANCHINA Cordischi, Di Sabatino, Pacifico  ALLENATORE Cialini

ARBITRO Signore di Venosa 6   

NOTE  angoli 3-2, recupero 1’pt e 3’st

MONTALBANO JONICO- Sul manto erboso di Montalbano J. è andata di scena la partita fra Calabria e Abruzzo, valida  per l’ultima giornata del girone 4. La sfida, nonostante la classifica abbiamo emesso i suoi verdetti (con gli allievi calabresi certi del primo posto e gli abruzzesi  già eliminati dopo la gara persa contro il Veneto), ha comunque avuto la sua valenza.  Questo di fatti non ha impedito di assistere ad una gara certamente bella dal punto di vista tecnico e allo stesso tempo intensa e vibrante sotto il profilo agonistico.  L’inizio del match è di marca abruzzese. All’8 Marronaro viene fermato in area fallosamente; nessun dubbio per l’arbitro che decreta il penalty. Dal dischetto si presenta capitan Maloku che non sbaglia per l’1-0 abruzzese. Sempre in avanti i ragazzi di Cialini, ed al 12’ trovano addirittura il doppio vantaggio: ancora protagonista Marronaro che stavolta raccoglie una respinta della retroguardia calabrese, facendo partire un preciso tiro dalla distanza dove nulla può l’estremo Belcastro. Prova a reagire la Calabria ed alla prima vera occasione degna di nota, dimezza lo svantaggio con Geraci, abile a ribattere a rete l’ottima respinta di Ameli sulla conclusione  precedente di Spezzano. Al 28’ da uno svarione difensivo degli abruzzesi è ancora Spezzano ad impegnare il n.1 abruzzese, bravo a sventare un tiro velenoso. Sul finire di tempo ci prova Sorgiovanni su punizione ma la mira è imprecisa. Nella ripresa la partita inizia ad essere viva e divertente. Al 12’ Calabria vicino al pari con una conclusione di Gazzetta che si stampa sulla traversa. Subito dopo pericolosi ancora i calabresi con Sorgiovanni prima, e il neo entrato Marino poi, che non sfruttano al meglio un calcio di punizione dal limite. Prima del triplice fischio è Vescovo per gli abruzzesi a provarci dalla distanza; Ameli respinge con affanno. Si attende solo il fischio finale del direttore di gara e l’Abruzzo può festeggiare questa vittoria che rende meno amara l’eliminazione.

UMBRIA - VENETO 1-1

MARCATORI: 36' pt Cappini, 41' pt Pertile.

UMBRIA: Speziali 6; Santini 6 (30' st Silvestri sv), Tavernelli 6,5 (6' st  Baldelli), Silvestrini 6,5, Volpi 6; Carletti 6 (36' pt Plaku 6,5 (13' st Mrvoljak 6), Milletti 6 (27' st Scarabattoli 6), Valentini 6, Canestri 6 (13' st Lanzi 6); Bagnoli 6, Cappini 6,5. PANCHINA: Ranieri, Dodaj, Malatesta Pierleoni. ALLENATORE: Garofanini.

VENETO: Scomparin 6 (1' st Piovesan 6); Bozzetto 6 (20' st Riello 6), Castellone 6,5, Lovato 6,5 (9' st De Vido 6), Barichello 6 (23' st Fongaro 6); Pellizzer 6 (23' st Mustafaj 6), Giacomazzi 6, Iobbi 6, Magoni 6 (15' st Tiozzo 6); Petrovic 6, Pertile 6,5 (6' st Soave 6). PANCHINA: Gomiero, Visentin. ALLENATORE: Bedin. 

ARBITRO: Santochirico di Bernalda.

NOTE: Ammoniti: Volpi (U); Giacomazzi e Soave (V). Fuorigioco: 1-0 per il Veneto. Angoli: 2-1 per l'Umbria. Recupero: pt 2'; st 3'.

 

SALANDRA - Risultato identico alla gara precedente. Umbria e Veneto sempre 1-1 sia nei Giovanissimi che negli Allievi. In questa categoria le due compagini hanno giocato senza verve e senza voglia di vincere, condizionato dal fatto, che la classifica li vedeva prima della gara fuori dalla manifestazione. Seguire la partita per noi della carta stampata è stata una vera impresa perchè la fitta nebbia ha reso quasi impossibile la vista per prendere nota di quel che succedeva in campo. Difatti sia questo incontro che quello precedente erano a forte rischio di un rinvio della gara al pomeriggio in altre sedi. Per la categoria Allievi si era già pensato Potenza, mentre per quella dei Giovanissimi era stato indicato a Scanzano, poi però la nebbia si è diradata nel primo mtach e consentito - anche se in ritardo - di iniziare e finire la partita. Nebbia che si è fatta corposa nella seconda gara del giorno e regina indiscussa della sfida tra Umbria e Veneto. Occasioni non ne abbiamo registrate sui nostri appunti se non le reti che hanno deciso il confronto negli ultimi cinque minuti della prima frazione di gioco. Ad andare in vantaggio sono stati gli umbri al 36' con Cappini che colloca sottomisura la sfera in fondo al sacco su cross dalla corsia mancina di Plaku. Il pareggio dei veneti è arrivato dopo 300" con Petrile che di testa su cross di Lovato incorna alle spalle di Speziali. Nella seconda frazione di gioco il partixolare da annotare è il grave infortunio di Canestri che ha riportato una distorsione al ginocchio e trasportato prontamente in ospedale dal 118 di Ferrandina intervenuta tempestivamente al momento in cui il giocatore umbro ha subito il danno. Per il resto le azioni sono scarseggiate perchè i difensori centrali di ambo le compagini sono stati attenti a non far penetrare gli attaccanti alla ricerca del gol. Umbria e Veneto al triplice fischio finale chiudono definitivamente il torneo e si danno appuntamento al prossimo anno per cercare di vincerlo.

06.04.12 09:34 - redcc - Letto 597