Alessandro Mezzazappa, centrocampista giovane ma esperto

Alessandro Mezzazappa, tranquillo fuori dal campo, ma nel rettangolo di gioco non si risparmia, tutto cuore e grinta

29.07.10 14:00
By redcc PagineAbruzzo

Alessandro Mezzazappa, centrocampista giovane ma esperto

Alessandro Mezzazappa, tranquillo fuori dal campo, ma nel rettangolo di gioco non si risparmia, tutto cuore e grinta.

-          Perché una società dovrebbe sceglierti?

Una società puo scegliermi oltre che per stima tecnica, per l'assoluta serietà con la quale affronto gli impegni e naturalmente se ha necessità di reperire un buon centrocampista.

-          Le tue caratteristiche?

Corsa, fisictà, buon calcio e tatticamente duttile, gli allenatori mi hanno spesso impiegato fuori ruolo, con ottimi risultati. Non ho colpi da fenomeno, ma credo che i miei piedi non siano da buttare.

-          L’annata che ricordi con piacere?

Al dillà delle annate da under con l'Angolana dove abbiamo vinto sempre e di tutto, ricordo con piacere la stagione con la Spal Lanciano in Eccellenza, al primo anno da non fuoriquota, giocando sempre titolare e centrando con merito la salvezza.

-          Un allenatore a cui sei rimasto legato?

Oltre a Prospero, che mi ha cresciuto e al quale sono ancora legato (ho avuto contatti con il Francavilla, poi la tarttativa è saltata), ricordo con piacere gli insegnamenti del prof. Castignani.

-          Se fossi un tecnico, su quale tipo di giocatore punteresti?

Mi circonderei di persone fidate e sulle quali posso contare.

-          Un calciatore con il quale vorresti di nuovo giocare insieme?

Ho giocato con calciatori ex professionisti, e mi farebbe piacere rigiocare con molti di loro, da cui ho appreso molto, come Gelsi e Baldi.

beh l'attaccante che la mette dentro è sempre l'uomo che risulta più importante,ma anche quelli ce nei momenti difficile restano lucidi sono fondamentali.

-          Uno o più calciatori “chiave” nell’economia di gioco di una squadra?

Beh! Crognale è letale sulle palle alte, è sicuramente da evitare, meglio averlo come compagno.

-          Quale modulo di gioco preferisci?

Il 4 4 2 è il modulo dove mi esprimo meglio

-          Il calciomercato?

Il calciomercato nel dilettantismo è la cosa più finta che esista, solo conoscenze ed interessi, zero meritocrazia

29.07.10 14:00 - redcc PAGINEABRUZZO