TERRACINA E CATANIA IN TRIONFO, SONO LORO LE REGINE DELLA PRIMA TAPPA DEL GIRONE A

La seconda giornata di gare del girone A (centro sud) a Terracina porta la firma di due bomber di razza: Palmacci (4 reti) per i pontini e Juninho (tripletta) per gli etnei.

25.06.12 08:40
By redcc

Dai, vota anche tu!!! Votato 4/5 (1 Voto)

TERRACINA E CATANIA IN TRIONFO, SONO LORO LE REGINE DELLA PRIMA TAPPA DEL GIRONE A

Partenza lanciata anche per l’iGreco Catanzaro che conquista una vittoria sofferta contro Canalicchio. Mercoledì e giovedì di nuovo in campo il girone B (centro nord) con altre due giornate di spettacolo a Lignano Sabbiadoro.

Terracina (LT), 24 giugno 2012 – Si è conclusa con la vittoria del Terracina campione d’Italia in carica contro Lamezia Terme la prima tappa del girone A della Serie A Enel. Il campionato di beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti ha regalato spettacolo per due giorni al Beach Stadium di Lungomare Matteotti, lo stesso che ospiterà le finali scudetto 2012 dal 16 al 19 agosto. Le 7 squadre del centro sud si sono date sportivamente battaglia in 6 gare emozionanti che hanno confermato ai vertici del raggruppamento meridionale a punteggio pieno le favorite della vigilia, Catania e appunto Terracina. Dietro di loro un ottimo iGreco Catanzaro che chiude a 5 punti inviando segnali importanti alle due battistrada. I padroni di casa hanno chiuso rifilando nove reti al Lamezia Terme che, seppur perdendo in campo, ha vinto la gara della solidarietà legando il proprio nome all’Associazione Italiana Celiachia per sensibilizzare l’opinione pubblica, in questo caso lo sport, in merito ad una realtà che negli ultimi anni ha fatto registrare un aumento in termini di incidenza e di gravità. I pontini hanno vinto giocando bene, come hanno fatto in passato, dimostrando, con il rientro a pieno regime di Bruno Xavier, di essere tornati in forma scudetto. L’allenatore dei terracinesi Emiliano Del Duca ha lavorato molto in settimana ed il risultati si sono visti, ma il giocatore che più è rimasto impressionato della forza della sua squadra è il capitano Angelo D’Amico, autore di una tripletta nel match contro i calabresi: “Era importante iniziare con 6 punti, anche per dare soddisfazione ai nostri tifosi che ci seguono con grande calore, non potevamo sbagliare questa tappa e non l’abbiamo fatto dimostrando di essere una delle squadre da battere anche in questa stagione”. Catania ha superato una Panarea Catanzaro mai doma grazie alla superlativa prestazione di Juninho che non ha fatto rimpiangere l’assenza del portoghese Belchior. Le sue tre reti pesano come un macigno nel definitivo 7-2 contro i calabresi, soprattutto perché conditi dalla solita intensità, ma quello che può dare maggiore soddisfazione a mister Belluso è la ritrovata intesa complessiva di squadra. Con il nazionale argentino Franceschini e capitan Platania a puntellare la retroguardia, Fred e Rafinha a costruire il gioco, il mix è quello giusto per andare lontano. La prima gara del programma domenicale, invece, ha registrato la seconda vittoria consecutiva in questo campionato di un’ottima iGreco Catanzaro sul Canalicchio Catania. I calabresi hanno vinto e convinto grazie alle giocate della star Rui Mota, ma anche grazie alla sostanza che gli viene data da giocatori preziosi come Rocca, Miceli e dal veterano Vasile. Mister Vavalà, con un po’ più di allenamenti e di minuti nelle gambe, può contare sicuramente su una formazione candidata prepotentemente ad un posto nella poule scudetto di agosto. Se ne va via da Terracina senza punti la Canalicchio che si è sciolta come neve al sole contro i padroni di casa, ma che contro i catanzaresi non ha sfigurato, tanto che il Commissario Tecnico azzurro Massimiliano Esposito è stato ben impressionato da Sciuto e Garofalo, finalizzatore e motore propulsivo dei catanesi. Per loro si apriranno le porte del raduno pre qualificazioni mondiali di Mosca. Prima però l’intenso calendario dell’estate del beach soccer ci riserva la seconda tappa del girone B (centro nord) già mercoledì e giovedì prossimi per altre due giornate di grandi emozioni.

Le gare

Terracina-Lamezia Terme 9-2 (3-1, 2-1, 4-0)

Terracina: Spada, Olleia M., Olleia S., Del Duca, Feudi, Palmacci, Frainetti, Bruno Malias, Bruno Xavier, Minchella, Palma. All. Del Duca.

Lamezia T.: D’Augello, Rocca, Notaris, Gallo G., Morabito, Muraca, Morelli, Gallo C., Orlando, Floro, Lanzo. 

Arbitri: Matticoli di Isernia e Sicurella di Agrigento.

Reti: 2’ pt Palmacci (T), 4’ pt Palmacci (T), 6’ pt Morelli (L), 9’ pt D’Amico (T), 1’ st Palmacci (T), 4’ st Gallo C. (L), 6’ st D’Amico (T), 3’ tt Bruno Malias (T), 7’ tt D’Amico (T),7’ tt Palmacci (T), 12’ tt Olleia S. (T).

Note: Ammoniti: Orlando (L) e Feudi (T).

Contro Lamezia Terme, i campioni d’Italia in carica sono chiamati a confermare quanto di buono dimostrato contro Canalicchio all’esordio. I gioielli di casa, i due brasiliani Bruno Malias e Bruno Xavier a costruire e Palmacci a finalizzare, devono continuare a brillare. E così è: Terracina in campo ed è subito spettacolo allo stato puro visto che il “puntero” di Borgo Hermada al 2’ si alza il pallone a centro area e rovescia per la standing ovation del suo pubblico. Palmacci si ripete poco dopo con una sforbiciata, su assist di Bruno Xavier, che vale il raddoppio dei padroni di casa. Ci prova poi Bruno Malias con una conclusione da lontano ma D’Augello respinge con i pugni. I calabresi però non vogliono recitare la parte delle vittima sacrificale e lo dimostra con Morelli che calcia dal limite di prima intenzione sorprendendo la retroguardia terracinese. Prima del riposo capitan però D’Amico s’incarica del tiro dalla distanza portando a tre le marcature dei pontini. Nel frattempo Bruno Xavier si guadagna una standing ovation per una giocata da funambolo in ripiegamento. Passano pochi secondi dall’inizio della seconda frazione ed il solito Palmacci dimostra a tutti i fans di che colpi è capace appoggiando in rete un pallonetto delizioso, colpendo la palla quasi spalle alla porta. I lametini rialzano la testa con Carlo Gallo che riporta a -2 la sua formazione, ma proprio nel momento di leggera flessione dei pontini capitan D’Amico s’inventa un numero eccezionale e pesca l’incrocio dei pali calciando dalla propria metà campo. Nell’ultima frazione Terracina prende il largo, sulle ali dell’entusiasmo vanno a segno in sequenza Bruno Malias, D’Amico, il solito Palmacci e Simone Olleia.

------------

Catania-Panarea Catanzaro 7-2 (3-1, 2-1, 2-0)

Catania: Bua, Rafinha, Fazio, Franceschini, Platania, Juninho, Zagami, Bosco, Fred, Caruso, Tedeschi, Lo Re. All. Belluso. 

Panarea: Occhiuzzi, Provenzano, Staffa, Staglianò, Corapi, Zurlo, Corosiniti, Diop, Palumbo, Fodero, Sanso, Galeano. All. Procopio.

Arbitri: Polito di Aprilia e Cappabianca di Napoli.

Reti: 1’ pt Juninho (C), 2’ pt Corapi (P), 5’ pt Juninho (C), 7’ pt Juninho (C), 3’ st Franceschini (C), 6’ Diop (P), 7’ st Bosco (C), 3’ tt Fred (C), 8’ tt Platania (C).

Pronti, via e la porta del Panarea già trema sul calcio d’avvio di Juninho che si stampa sul palo alla sinistra di Occhiuzzi. Lo stesso portiere calabrese compie un’ingenuità e tiene la palla per oltre i cinque secondi consentiti: il brasiliano del Catania si incarica del tiro e porta in vantaggio i suoi. La risposta dei calabresi non si fa attendere ed arriva dopo 1’ con Corapi che si guadagna una penalty e lo trasforma spiazzando Bua. Ancora catanzaresi in avanti al 3’ con Provenzano che svetta più alto di tutti ma la sua zuccata è deviata in angolo da Bua. Ancora pericolosi i calabresi con Diop che si esibisce in una mezza girata di poco a lato, poi però è il turno di Juninho che, atterrato al limite dell’area da Corosiniti, sfrutta al meglio la punizione concessagli portando nuovamente avanti gli etnei. Passa qualche secondo ma è sempre il funambolo brasiliano ad incendiare l’Arena con un tiro al volo che vale il tris rossoazzurro. La ripresa si apre con un’invenzione di Occhiuzzi che direttamente dalla sua area obbliga Bua all’intervento miracoloso. Il Catania però dimostra di essere sempre in partita e con il nazionale argentino porta a 3 le reti di vantaggio con un diagonale dalla destra che super il portiere giallorosso. Salva il risultato Bua al 5’ sulla conclusione di prima in corsa di Corosiniti, servito ottimamente da Diop. L’attaccante senegalese fa ancora meglio al 6’ quando s’incarica del tiro dalla destra accorciando le distanze. Dall’altra parte Occhiuzzi si riscatta esaltandosi sul tiro di Franceschini dal limite dell’area. L’allungo catanese arriva al 7’ con Rafinha che inventa e Bosco che finalizza un’azione spettacolare (5-2). L’ultimo tempo si apre con un diagonale dalla sinistra di Provenzano che viene respinto da Bua con un’ottima scelta di tempo. Ma è il Catania a segnare ancora una volta al 3’, chiudendo di fatto l’incontro, grazie alla giocata di Fred che di destro al volo manda in visibilio mister Belluso. L’ultimo sigillo catanese porta la firma di capitan Platania.

----------------


iGreco Catanzaro-Canalicchio Catania 5-4 (1-1, 1-0, 3-3)

Catanzaro: Parrotta, Panico, Rui Mota, Leone, Bassi De Masi, Rocca, Miceli, Parrottino, Vasile, Vavalà, Volpone, Errigo. All. Vavalà.

Canalicchio: Bonaiuto D., Musumeci, Sciuto, Garofalo, Federici, Filetti, Missale, Bonanno, Ardizzone, Bonaiuto M. All. Garofalo.

Arbitri: Napolitano di Nola e Cordenons di Pordenone.

Reti: 2’ pt Sciuto (CC), 7’ pt Rui Mota (C), 7’ st Rocca (C), 2’ tt Ardizzone (CC), 3’ tt Bonanno (CC), 4’ tt Miceli (C), 6’ tt Garofalo (CC), 7’ tt Rui Mota (C), 8’ tt Miceli (C).

Parte forte il Canalicchio con la giocata di Sciuto al 2’ che sorprende la retroguardia dell’iGreco Catanzaro. I siciliani sembrano tenere in mano il pallino del gioco, ma i giallorossi non si scompongono e al 7’ raggiungono il pareggio con Rui Mota che conclude un’azione insistita in solitaria dopo aver scartato due avversari. Prima del fischio degli arbitri c’è tempo per Parrotta di guadagnarsi una buona dose di applausi intervenendo in tuffo su tiro Garofalo. Nella seconda frazione scalda le mani Bonaiuto l’ottimo Rocca che calcia di prima intenzione dalla destra, ma l’estremo difensore siciliano si fa trovare pronto alla deviazione. Sull’altro versante il più in palla sembra proprio Sciuto che tenta la giocata in acrobazia per due volte consecutive senza fortuna. Al 6’ Rui Mota sciupa su punizione dalla trequarti un’ottima occasione per portare i calabresi in vantaggio. Passa solo 1’ e l’iGreco passa comunque con Rocca che in diagonale dalla destra supera Bonaiuto. La gara si decide nella terza ed ultima frazione dove i calabresi riescono a mantenere in parità il risultato parziale (3-3) nonostante l’inizio bruciante dei siciliani: in gol prima con Ardizzone e poi con Bonanno. Miceli la fa da padrone segnando due reti importantissime, la prima di piede e la seconda di testa sugli sviluppi di un corner, che consentono all’iGreco di superare un buon Canalicchio. Di Garofalo e Rui Mota gli altri gol che fissano sul 5-4 il risultato finale. 

RISULTATI E PROGRAMMA GARE

sabato 23 giugno

Belpassese-iGreco Catanzaro                       3-4 dcr
Lamezia Terme-Catania                    2-5
Terracina-Canalicchio Catania          14-6
risposa Panarea CZ

domenica 24 giugno

iGreco Catanzaro-Canalicchio Catania         5-4
Catania-Panarea CZ                                      7-2
Terracina-Lamezia Terme                            9-2
riposa Belpassese

Classifica girone A (centro sud): Terracina e Catania punti 6, iGreco Catanzaro 5, Lamezia Terme, Canalicchio Catania, Belpassese* e Panarea CZ* 0

Classifica girone B (centro nord): Active Network Colosseum e Viareggio punti 6, Alma Juventus Fano, Mare di Roma 3, Clodiense, Sambenedettese* e Friuli* 0

* 1 gara in meno

Classifica marcatori

8 reti: Palmacci (Terracina)

7 reti: Gori (Viareggio)

3 reti: Zandri (Alma Juve Fano), C. Torres (Colosseum), Jordan (Mare di Roma)

4 reti: Garofalo (Canalicchio), Juninho (Catania), Rui Mota (Catanzaro), Marinai (Viareggio)

3 reti: Palma (Terracina), Bruno Xavier, D’Amico (Terracina)

2 reti: Antonioni, Donini, Vampa (Alma Juve Fano), Ardizzone (Canalicchio), Fred, Rafinha (Catania), Miceli (Catanzaro), Bozzato (Clodiense), Javi Torres, Leghissa, Maradona, Soria (Colosseum), Muraca (Lamezia Terme), Lucio (Mare di Roma), Pastore (Mare di Roma),Bruno Malias (Terracina), Di Tullio, Florio, Romanini, Valenti (Viareggio)

1 rete: Giuliani (Alma Juve Fano), Grasso, Campanella S. (Belpassese), Bonanno, Ardizzone e Sciuto (Canalicchio), Zagami, Franceschini, Platania, Bosco (Catania), Rocca (Catanzaro), Caraceni (Clodiense), Salvagno (Clodiense), Di Maio, Kuman, Sinagra (Colosseum), Imazio, Taviani (Friuli), Filetti, Morelli, Gallo C. (Lamezia T.), Sabatino A. (Mare di Roma), Corapi, Diop (Panarea), Attorrese, Cardinali (Sambenedettese), Feudi, Del Duca, Olleia S., Spada (Terracina), Marrucci Mirko (Viareggio)

Autoreti: Zandri (Alma Juve Fano), Sabatino A. (Mare di Roma)

SCATTA UNA FOTO E VINCI I PREMI DEL TOUR 2012 - Con l’evento di Terracina è partito anche il casting dedicato ai tifosi “Facce da Beach”, un’iniziativa dedicata alla comunità di appassionati del calcio in spiaggia. Per partecipare basta scattarsi una foto sugli spalti durante una partita del campionato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti ed inviarla via mail a faccedabeach@postalnd.it che verrà pubblicata nella bacheca LND su Pinterest. Ogni settimana verrà premiato lo scatto più bello con il pallone ufficiale Molten ed i gadget del tour, l’obiettivo è riuscire a trasmettere al meglio l'allegria ed il colore tipici del beach soccer. Ma non finisce qui. La foto giudicata migliore in assoluto vale un pass per le Finali Scudetto dell'estate 2012, riservando un posto all'interno dell'Enel Village, l’area Vip di tutti gli stadi della Serie A di beach soccer.

LA COMUNICAZIONE - Giunto alla 9 stagione, il beach soccer della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti cambia pelle sotto il profilo della comunicazione. Confermata la partnership con Radio Kiss Kiss, che trasmetterà una serie accattivante di spot in prossimità dell’inizio degli eventi e che dedicherà degli spazi in diretta con dei collegamenti in tappa nelle giornate di sabato e domenica, e con i quotidiani sportivi nazionali Tuttosport e Corriere dello Sport, che dedicheranno ampi spazi alle manifestazioni ufficiali della LND in presentazione e a consuntivo, il 2012 verrà ricordato per il completo restyling del sito ufficiale del beach soccer (www.lnd.it/beachsoccer ) che servirà da piattaforma centrale per usufruire di tutti gli strumenti multimediali a disposizione (facebook, twitter e youtube). Video giornalieri sulle gare, sul beach soccer style e sulle location che ospitano le tappe, interviste e foto accattivanti, ma soprattutto la possibilità di avere a portata di click tutti i siti delle 14 squadre iscritte al campionato di beach soccer 2012. Un punto di riferimento per tutti gli appassionati, realizzato per dare massima visibilità ai protagonisti di questa splendida disciplina. Ma la stagione alle porte segna anche il cambio in termini di visibilità televisiva con il passaggio da Sky a Rai Sport. Dopo la felice esperienza del Mondiale di Ravenna, la Rai realizzerà un nuovo format settimanale in programmazione su Rai Sport 1 e 2 con i telecronisti Tiziana Alla e Cristiano Piccinelli, accompagnati da Mario Somma al commento tecnico, sempre presenti durante le tappe. L’emittente pubblica ha puntato forte sul Beach Soccer LND, ogni giovedì verrà trasmesso un vero e proprio programma televisivo di 90’ che comprende 25’ di studio live di approfondimento della giornata di gare, una presentazione della località che ospita la tappa, i riflessi filmati di tutte le partite, una clip di spiegazione delle regole del beach soccer in collaborazione con l’A.I.A. e 60’ di telecronaca delle gare clou con interviste post match. Un format ideale per dare lustro alla disciplina sportiva e visibilità alle società partecipanti. Ma le sorprese non finiscono qui, perché, per la prima volta in assoluto, la Serie A Enel verrà trasmessa in diretta in occasione della supercoppa e della finale scudetto di Terracina. Un passo ulteriore verso l’affermazione ed il pieno riconoscimento del beach soccer nell’olimpo degli sport più televisivi in circolazione.

CALENDARIO

Serie A Enel

16-17 Giugno - Viareggio (LU) – girone B

23-24 Giugno - Terracina (LT) – girone A

27-28 Giugno – Lignano Sabbiadoro (UD) – girone B

2 1 -22 Luglio – Catanzaro Lido (CZ) – girone A

27-28-29 Luglio – San Benedetto del Tronto (AP) – girone B

10-11-12 Agosto – Catania – girone A

16-17-18-19 Agosto – Supercoppa + Poule Scudetto - Terracina (LT)

25.06.12 08:40 - redcc - Letto 813