Cani da salvataggio in azione sulla spiaggia pescarese

Pescara - Oggi due operazioni di salvataggio in mare: un uomo cinquantenne, e una bambina con il papà

12.08.12 19:16
By Redcan

Dai, vota anche tu!!! Votato 5/5 (2 Voti)

Cani da salvataggio in azione sulla spiaggia pescarese

Intorno alle 11,30 una persona di circa 50 anni si è lanciata dagli scogli davanti la spiaggia libera
Pescara confine Francavilla. Sulla spiaggia erano presenti due Unità Cinofile della SICSAbruzzo

che, insieme al bagnino dello stabilimento affianco, hanno prontamente richiamato l’adulto visto
che c’è una ordinanza che vieta di salire sulle scogliere. La persona, incurante dei richiami ha
effettuato comunque il tuffo entrando nella corrente dei due pennelli. Le U.C. si sono prontamente
lanciate in acqua accompagnate dai rispettivi cani ed hanno iutato la persona a rientrare facendolo
attaccare ad uno dei due cani. Neanche il tempo di rientrare che
Una bambina ed un genitore sono stati salvati contemporaneamente dai cani bagnino della Scuola
Italiana Cani Salvataggio, è accaduto oggi alle ore 12.00 a Pescara, dove da fine Luglio le Unità
Cinofile della SICSAbruzzo sono presenti con una postazione di sicurezza SICS, che opera per
conto del Comune di Pescara.
IL Salvataggio: erano da poco passate le 12.00, quando una bambina di appena 8 anni si è trovata
in difficoltà per la forte corrente ed il vento che portava fuori dalle scogliere con il suo papà che
tentava di aiutarla nel rientro. Alla vista delle due persone in difficoltà, contemporaneamente sono
intervenute le due Unità Cinofile SICS, mentre uno dei due cani da salvataggio ha raggiunto e
portato a riva la bimba, l'altro ha soccorso monitorato l'adulto rimasto senza forze in mare durante
il tentativo di raggiungerle. Ra e Polpetta, sono i nomi dei due cani brevettati SICS , il primo è un
Golden R., mentre l’altra è un Labrador brevettatosi appena a Maggio 2012 intervenuti nel
salvataggio, rispettivamente condotti dagli operatori SICS Stefania Citterio e Stefano Daniele.
24 vite umane salvate in un solo mese: Questo, è fino ad ora, l'impressionante consuntivo dei
salvataggi effettuati questa estate dai cani bagnino della SICS Scuola Italiana Cani Salvataggio, la
più grande organizzazione europea che si occupa della formazione delle Unità Cinofile da
Salvataggio. Una eccellenza tutta italiana, conosciuta ed apprezzata nel mondo, fondata quasi 30
anni fa dal Presidente Ferruccio Pilenga, ed ora presente in tutte le regioni italiane, con un piccolo
esercito di 350 Volontari accompagnati da altrettanti cani da salvataggio, che ogni anno danno un
enorme contributo, non solo alla sicurezza balneare della nostra nazione, ma anche e sopratutto
all'educazione verso il rispetto dei cani e della natura, contrastando con forza la barbara pratica
degli abbandoni estivi, proprio attraverso l'esempio dell'utilità sociale del cane, mostrato in primo
piano su centinaia di spiagge italiane.

Le Unità Cinofile della SICSAbruzzo sono presenti anche allo stabilimento dei VV.F. di
Pescara e in pattuglia a terra ed in motovedetta con la Guardia Costiera di Pescara.
Questo succede quando la preparazione delle Unità Cinofile SICS sostengono una
performance addestrativa e psico-fisica notevole.


Infatti l’Unità Cinofila, al termine dell’addestramento, deve sostenere un esame davanti ad
un’apposita commissione che, in caso di prova positiva, rilascia un brevetto di salvataggio
riconosciuto dal Ministero dei Trasporti e Navigazione, con il quale è possibile all’unità cinofila
accedere alla spiaggia per prestare opera volontaria di soccorso o in assistenza alle unità di
salvataggio esistenti e comunque sempre sotto il controllo ed il coordinamento operativo della
Guardia Costiera. Il brevetto conseguito deve essere rinnovato ogni anno.
Per info: www.sicsabruzzo.it

12.08.12 19:16 - Redcan